Il termine turismo nel cimitero può sembrare strano per molte persone. Dopotutto, i luoghi ei luoghi funebri non sono di solito oggetto di viaggi di vacanza o tour della città. Tuttavia, l'osservazione e la visita dei cimiteri è molto più comune di quanto possa riflettersi nell'immaginazione popolare.

Alcuni esempi sono la storica necropoli parigina Père-Lachaise, considerata uno dei cimiteri più pop al mondo. Il sito ha circa due milioni di visite turistiche ogni anno. Lì puoi vedere riferimenti all'architettura delle tombe, parte della storia francese e visitare tombe famose come quella del cantante Jim Morrison o dello scrittore Oscar Wilde. In America Latina, La Recoleta, situata nell'omonimo quartiere di Buenos Aires, capitale dell'Argentina, è uno dei cimiteri turistici più visitati del paese. Pieno di sontuose opere d'arte, ha distinto sepolture, come l'iconica first lady argentina Evita Perón.

E parlando del Brasile, molti dei nostri cimiteri non lasciano queste famose necropoli sotto nessun aspetto artistico. Oltre all'alta qualità architettonica e artistica, molti di questi spazi ci mostrano la storia di queste città e stati proprio davanti ai nostri occhi.

Alcuni di questi cimiteri hanno già visite guidate per guidare visitatori, ricercatori e storici interessati a questa eredità così ricca di narrazioni regionali, arti, informazioni, curiosità e biografie. Check-out!

San Giovanni Battista

In servizio dal 1852, il cimitero di São João Batista è anche noto come il "famoso cimitero". Nei suoi 192 mila metri quadrati raccoglie bellissime tombe e mausolei artistici incentrati sulla cultura sacra cattolica.

Tra le sue 35 mila sepolture vi sono grandi personalità della storia nazionale come Carmen Miranda, Cazuza, Nara Leão, Santos Dumont, Cecília Meireles, Tom Jobim, Cândido Portinari, Zuzu Angel e altre personalità come cantanti, scrittori, attori e nobili, scienziati e politici . Nel 2015 è stato il primo cimitero in America Latina a ricevere la sua mappa virtuale e a ricevere visite online tramite Google Street View.

Indirizzo: Rua General Polidoro, S / N, Botafogo. Rio de Janeiro - RJ.
Telefono: (21) 3217-3182

Cattedrale di Petropolis

La cattedrale di São Pedro de Alcântara iniziò a essere costruita nel 1884 per sostituire la modesta chiesa parrocchiale di Petrópolis su richiesta di D. Pedro II e di sua figlia, la Principessa Isabel.

Il suo progetto neogotico fu concepito dall'architetto e ingegnere bahiano Francisco Caminhoá, seguendo gli schemi delle principali cattedrali europee, e la sua conclusione fu completata solo a metà del 1969, dopo la proclamazione della Repubblica.

Attualmente ci sono i resti dell'Imperatore D. Pedro II e dell'Imperatrice Dona Tereza Cristina (portata da Lisbona a Rio de Janeiro nel 1921) e anche della Principessa Isabella e suo marito, Conde D'eu (sepolto lì nel 1971), formando il Mausoleo Imperiale.

Indirizzo: Rua São Pedro de Alcântara 60, Petrópolis - RJ
Telefono: (24) 2242-4300

JK Memorial - Brasilia

Memorial JK non è un cimitero convenzionale nel Distretto Federale (come nel caso di Campo da Esperança, dove il flusso di sepolture e tributi con ghirlanda a Brasilia è intenso).

In questo capolavoro progettato da Oscar Niemeyer sono i resti del presidente Juscelino Kubitschek, creatore della nuova capitale brasiliana - e una delle più grandi opere di architettura e ingegneria del 20 ° secolo.

Inaugurato il 12 settembre 1981, il memoriale ospita non solo la tomba ufficiale di JK, ma un museo completo dedicato a lui e alla sua storia di famiglia attraverso una bellissima collezione fotografica, mobili e oggetti personali di un uomo di fronte al suo tempo. La sua curatela e gli interni hanno una presentazione molto sorprendente, obbedendo al protocollo artistico moderno e senza tempo al culmine del Plano Piloto.

Indirizzo: Praça do Cruzeiro, Eixo Monumental - Brasília -DF
Telefono: (61) 3225-9451

Cimitero della Consolação

Considerato un vero museo a cielo aperto, il Cimitero della Consolação è una delle necropoli che assomigliano ai lussuosi cimiteri europei. In attività dal 1858, è stato inserito nell'elenco del Consiglio di difesa storica dello Stato di San Paolo e ospita un progetto di visita culturale gestito dal programma Memoria e vita.

Ci sono alcune delle più grandi opere d'arte tombali del mondo, con sculture e progetti di architettura cimiteriale commissionati dai più grandi artisti nazionali e internazionali dell'epoca. Questa fu la richiesta delle ricche famiglie di San Paolo del XIX e XX secolo, che rappresentavano il grande sviluppo economico del periodo.

Tra i personaggi storici e le personalità sepolte nel cimitero della Consolação ci sono Marquesa de Santos (benefattore della costruzione della cappella), Tarsila do Amaral, Mário de Andrade, Emílio Ribas, Cândido Fontoura, la prima signora Ruth Cardoso tra molti altri artisti, industriali, come il Matarazzo, politici e nobili.

Cimitero di Campo Santo - Salvador

Essendo l'unico cimitero in Salvador tra il 1840 e il 1856, il Cimitero di Campo Santo è il più antico della città e racconta parte dell'importante storia della regione, in quanto è pieno di opere d'arte tombali che accompagnano passaggi storici.

La sua costruzione segnò la fine delle sepolture della chiesa, un movimento sanitario comune all'inaugurazione della maggior parte dei primi cimiteri pubblici brasiliani, ma inizialmente si ribellò ai salvadoregni che non volevano rimuovere i corpi dei loro cari dal terreno sacro attorno alle cattedrali. Il suo cancello principale e parte della cattedrale furono distrutti dalla popolazione nell'episodio che divenne noto come "Cemiterada".

Amministrata da Santa Casa de Misericórdia da Bahia dal 1840, la necropoli conserva le sue caratteristiche storiche combinate con una nuova ala moderna, progettata con tecnologie ambientali avanzate e design futuristico.

Indirizzo: Largo do Campo Santo, s / n. Salvador BA
Telefono: (71) 2203-9777

it_ITIT
pt_BRPT_BR en_USEN es_ESES de_DEDE pl_PLPL fr_FRFR hi_INHI nl_NLNL it_ITIT