Chiunque abbia un tatuaggio ha sicuramente sentito l'espressione: "Il tatuaggio è una cosa del collegamento a catena" altrimenti ha visto un tatuaggio fatto male e lo ha definito una cosa da prigioniero.

Questo accade, perché prima di essere considerato arte, il tatuaggio era ed è ampiamente usato per identificare tribù, popoli, gerarchie e per contrassegnare i criminali.

Il processo di etichettatura delle persone viene dai segni trovati nelle tribù primitive del Brasile e nelle antiche popolazioni barbariche che già utilizzavano segni sui corpi per separare e identificare i criminali del tempo. A differenza del tatuaggio fatto da coloro che vogliono adornare il corpo, con un disegno o una frase intesi a renderlo più bello, il tatuaggio della prigione è fatto rigorosamente per segnare senza l'intenzione di "abbellire".

I disegni utilizzati sono fatti per essere interpretati solo da coloro che vivono nell'universo della criminalità e più esposta è la posizione del corpo scelto per il tatuaggio, più enigmatico e segreto è il suo significato.

I tatuaggi delle carceri sono utilizzati per la comunicazione tra criminali, possono essere presenti per exploit criminali praticati, punizione per alcuni reati non accettati dai detenuti come esempio di stupro, per identificare la gerarchia in prigione, chi è il capo e chi è subordinato, e anche per separare le bande, definendo l'ingresso o l'uscita del partecipante di un determinato gruppo, alcuni continuano a definire la personalità del prigioniero, il suo grado di pericolo e i crimini per i quali è imprigionato.

A causa della mancanza di risorse, i tatuaggi realizzati in prigione vengono improvvisati, utilizzando materiali inappropriati come graffette, graffette, unghie, inchiostro per penna, inchiostro, plastica fusa e persino ceneri di sigarette mescolati con saliva, quindi il colore è sempre monocromatico, dice. per l'ingresso illegale di inchiostro e macchine professionali nelle carceri che sta diventando sempre più comune ogni giorno.

Alcuni disegni e simboli sono già stati svelati, ma è impossibile fare affidamento su queste informazioni, poiché il significato del tatuaggio può variare da un posto all'altro e da una banda all'altra. Di seguito sono riportati alcuni tatuaggi con i loro possibili e più comuni significati nel mondo criminale.

Oltre a identificare la banda a cui appartiene il criminale, i tatuaggi sul viso sono anche realizzati per rappresentare la personalità.

Gesù Cristo nel petto può significare rapina, in alcuni punti viene utilizzato il disegno di una pistola nella gamba.

I demoni indicano i detenuti che uccidono per piacere, gli assassini normalmente considerati psicopatici.

Sacirere, usato dagli spacciatori.

Colomba, identifica i ladri di casa.

La caravella nel cuore fa riferimento alla libertà. Satana sull'ombelico si riferisce a prigionieri altamente pericolosi.


Nostra Signora di Aparecida, tatuata sulle mani, sulle braccia o sulle cosce, identifica un elemento che commette omicidio.

Pugnale o coltello, prigioniero che ha già commesso un omicidio usando un'arma a lama o una personalità insidiosa.

Ragnatela, fatta per rendere omaggio ai compari morti.

Cinque punti tatuati tra pollice e indice mostrano che proveniva da un anello d'assalto.

Tre tombe significano che il proprietario di questo marchio mantiene segreti come una tomba.

Tatuaggi, motociclette, graffiti, musica sono alcune delle mie passioni e i miei argomenti principali su BlendUp.

it_ITIT
pt_BRPT_BR en_USEN es_ESES de_DEDE pl_PLPL fr_FRFR nl_NLNL ru_RURU sv_SESV it_ITIT